Diritto societario

Documentazione antimafia anche sui sindaci

A precisarlo è il DLgs. correttivo del «Codice delle leggi antimafia», approvato dal Consiglio dei Ministri di ieri
img
pdf
stampa
ingrandisci il carattere
rimpicciolisci il carattere
/ Sabato 27 ottobre 2012
immagine

La documentazione antimafia deve essere riferita anche ai membri del Collegio sindacale, all’eventuale Sindaco unico di srl, nonché ai componenti dell’Organismo di Vigilanza di cui al DLgs. 231/2001.
A prevederlo è il DLgs. correttivo del Codice delle leggi antimafia (DLgs. 6 settembre 2011 n. 159), approvato dal Consiglio dei Ministri di ieri, 26 ottobre 2012.

Ai sensi dell’art. 83 del DLgs. 159/2011, le Pubbliche Amministrazioni e gli enti pubblici, anche costituiti in stazioni uniche appaltanti, gli enti e le aziende vigilati dallo Stato o da altro ente pubblico e le società o imprese comunque controllate dallo Stato o da altro ente pubblico nonché i concessionari di opere pubbliche, devono acquisire la documentazione antimafia prima di stipulare, approvare o autorizzare ...

 
Scopri di piu' Chiudi