immobili

Un decalogo di attribuzioni per l’amministratore di condominio

Dovrà predisporre una sintetica «nota integrativa» esplicativa della gestione, dei rapporti in corso e delle questioni pendenti
img
pdf
stampa
ingrandisci il carattere
rimpicciolisci il carattere
/ Lunedì 28 gennaio 2013
immagine

Il nuovo art. 1130 c.c., integralmente sostituito dalla L. n. 220/2012, è intitolato “attribuzioni dell’amministratore” (non deve essere quindi confuso con l’articolo 1129, di cui ci siamo già occupati, dedicato alla “Nomina, revoca ed obblighi dell’amministratore”) e contiene un decalogo delle attività che l’amministratore di condominio deve assolvere. A titolo comparativo, si consideri che l’articolo 1130 ante riforma contemplava soltanto cinque “blocchi” di attribuzioni, tutte confermate nel nuovo testo. A tale “zoccolo duro” sono state ora espressamente aggiunte (numeri da 5 a 9 del nuovo art. 1130) altre cinque attività, che in massima parte codificano compiti che gli amministratori già svolgono per necessità ...

Articoli correlati
 
EutekneShopping
Scopri di piu' Chiudi