Recupera Password

Sabato, 27 maggio 2017 - Aggiornato alle 6.00

Lettere

Le nuove dichiarazioni d’intento porteranno solo altri disagi agli onesti

Venerdì, 30 dicembre 2016

Spettabile Redazione,
la vicenda relativa al nuovo modello relativo alla dichiarazione d’intento degli esportatori abituali che dovrà essere utilizzato dal 1° marzo 2017 dimostra, ancora una volta, che siamo davanti alla violazione delle più elementari regole che dovrebbero caratterizzare una buona amministrazione.

Nel provvedimento del 2 dicembre vengono esplicitati i motivi della modifica: “... un più puntuale monitoraggio ed una migliore analisi del rischio delle operazioni in commento, anche al fine di contrastare fenomeni evasivi e fraudolenti connessi all’utilizzo improprio di tale regime agevolativo”.

Chi è del mestiere sa che tale modifica non servirà a niente. I grandi evasori si mettono a ridere davanti a provvedimenti del genere, mentre la maggioranza dei contribuenti onesti è costretta a fare i conti con questi ulteriori disagi.
Ma la cosa assurda è la tempistica con la quale si fa entrare in vigore la novità.
Non era più logico far partire tutto dal 1° gennaio? Magari del 2018, visto che esiste anche uno Statuto del contribuente che viene sempre disatteso dai nostri governanti di turno.

E quindi, adesso, chiedo al coordinamento delle sette sigle sindacali, se non l’avesse già fatto, di farsi sentire in proposito, non tanto per ottenere un ripensamento dell’Agenzia delle Entrate (ormai è tardi), ma per mettere sul nostro piatto della bilancia anche quest’ultima ipocrisia.


Piero Ciampolini
Associazione Commercialisti Circondario Empolese Val d’Elsa

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.