Recupera Password

Mercoledì, 24 maggio 2017 - Aggiornato alle 16.59

Professioni

Secondo i PIV l’esperto deve motivare il metodo di stima scelto

Una volta selezionata la metodica, il professionista deve individuare i criteri di valutazione da utilizzare

/ Nicola AGNOLI e Martino ZAMBONI

Venerdì, 17 febbraio 2017

In ogni valutazione l’esperto deve rispondere a tre domande prima di scegliere le metodiche e i criteri di stima da utilizzare: quali sono le finalità della valutazione? Quale è la configurazione di valore ricercata? A quale unità di valutazione fare riferimento?

Solo una volta risposto a questi quesiti l’esperto potrà svolgere correttamente tutte le fasi del processo valutativo, diversamente articolato a seconda della tipologia di incarico, tra cui anche la fase della scelta della metodologia di stima più idonea (PIV I.4.3).

Nel Conceptual Framework i Principi italiani di valutazione individuano tre principali metodiche, all’interno delle quali classificano i principali criteri di stima utilizzati dalla prassi professionale:
- metodica di mercato (market approach): ispirata ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.