Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 12 dicembre 2017 - Aggiornato alle 6.00

Lettere

Rendiamo volontaria la ritenuta d’acconto e tracciabili le operazioni

Lunedì, 13 febbraio 2017

Caro Direttore,
il problema non è la ritenuta d’acconto, ma il versamento del saldo delle tasse.

La mia proposta è quella di inserire la ritenuta d’acconto, su base volontaria, per tutte le imprese. In cambio prevederei una riduzione della tassazione attraverso, ad esempio, una detrazione d’imposta ad hoc.

Le imprese che decidessero di aderire a questo regime dovrebbero incassare tutti i loro compensi attraverso il canale bancario. Sarebbe poi la banca a dover effettuare la ritenuta d’acconto, che potrebbe essere dell’8% come già ora avviene per i bonifici bancari relativi alle ristrutturazioni edilizie.
In questo modo si avrebbe un incremento delle transazioni tracciate, una riduzione della tassazione e al contempo un incremento del gettito fiscale.

Forse questa proposta potrebbe essere accettata dal legislatore!


Giacomo Orazzini
Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Pisa

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.