Recupera Password

Iniziative di Categoria

Aldo Milanese alla guida della Fondazione Piccatti di Torino

/ REDAZIONE

Martedì, 11 aprile 2017

Sarà Aldo Milanese, ex Presidente dell’ODCEC di Torino, a prendere il posto di Luca Asvisio (che nel frattempo ha fatto il percorso inverso) alla guida della Fondazione Piero Piccatti, l’ente che, per conto dell’Ordine piemontese, svolge attività formative e di promozione della professione sul territorio.

La nomina è stata definita ieri, giornata in cui, tramite una nota stampa, sono stati resi noti anche i nomi degli altri componenti del Consiglio della Fondazione, che rimarrà in carica per quattro anni: assieme ad Aldo Milanese, in Consiglio siederanno anche Roberto Frascinelli, Vicepresidente, Luca Tarditi, tesoriere, e Massimo Cassarotto, Segretario.

“Il Consiglio dell’Ordine che presiedo – ha commentato il Presidente Asvisio – ha scelto Aldo Milanese in quanto figura fondamentale per la valorizzazione e il rilancio della professione di commercialista. Negli anni della sua presidenza Milanese è stato l’artefice di quel «modello Torino» che ha già portato a protocolli d’intesa e gruppi di lavoro misti con Agenzia delle Entrate, INPS, Regione Piemonte, tribunale, Università e altre categorie professionali”.

Collaborazioni che torneranno utili anche nel portare avanti l’attività della Fondazione, incentrata su organizzazione di corsi e seminari, convegni, ricerca scientifica e borse di studio. Proprio con l’Università degli studi di Torino, in particolare il Dipartimento di Management, l’ente ha già messo in piedi la “Scuola di formazione professionale Piero Piccatti”, una scuola che prepara all’esame di abilitazione professionale e che, ad oggi, è frequentata da oltre 300 giovani neolaureati provenienti da tutto il Piemonte.

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.