Recupera Password

Lunedì, 29 maggio 2017 - Aggiornato alle 6.00

Contabilità

Le novità del bilancio incidono sulla scelta della tassonomia XBRL

Per individuare la tassonomia applicabile, occorre considerare congiuntamente la decorrenza del nuovo standard e del DLgs. 139/2015

/ Silvia LATORRACA

Venerdì, 21 aprile 2017

La nuova tassonomia XBRL, versione PCI 2016-11-14, si applica obbligatoriamente, secondo quanto riportato sui siti internet dell’Associazione XBRL Italia e dell’Agenzia per l’Italia digitale, ai bilanci chiusi il 31 dicembre 2016 o successivamente.

Per i soggetti con esercizio sociale coincidente con l’anno solare, non si pongono particolari problematiche.
La nuova tassonomia si applica, infatti, a decorrere dai bilanci 2016.
Tale indicazione è in linea con la decorrenza delle novità introdotte dal DLgs. 139/2015, che sono entrate in vigore il 1° gennaio 2016 e si applicano, in linea generale, ai bilanci relativi agli esercizi finanziari aventi inizio a partire da quella data (art. 12 comma 1). In pratica, si tratta dei bilanci 2016, per i soggetti “solari”.

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.