Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 22 settembre 2017 - Aggiornato alle 6.00

Fisco

La soglia dei 5.000 euro non è un bonus sui prelievi da giustificare

Per la Finanza, occorre giustificare i prelievi quotidiani superiori a 1.000 euro, anche se inferiori ai 5.000 euro mensili

/ Alessandro BORGOGLIO

Sabato, 20 maggio 2017

In caso di accertamento fondato sulle indagini finanziarie, la soglia di 5.000 euro recentemente introdotta dal legislatore non costituisce un bonus sui prelevamenti degli imprenditori, da riconoscersi in ogni caso come riconducibili ad esigenze personali e, quindi, esclusi da presunzione di imponibilità, atteso che essa rappresenta invece una limitazione posta a favore del Fisco.
È questa l’interpretazione fornita dalla Guardia di Finanza, con le indicazioni operative del 7 aprile scorso, alle recenti novità legislative in materia di indagini finanziarie.

Occorre ricordare che, ai sensi dell’art. 32, comma 1, numero 2) del DPR 600/1973, le movimentazioni dei rapporti finanziari sono poste a base degli accertamenti se il contribuente non dimostra che ne ha tenuto conto per la determinazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.