Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 14 dicembre 2017 - Aggiornato alle 6.00

Lavoro & Previdenza

Limiti al rinnovo del permesso di soggiorno per attesa occupazione

Per il Consiglio di Stato la dichiarazione di disponibilità all’assunzione non ha valore di «potenzialità lavorativa futura»

/ Andrea COSTA

Mercoledì, 9 agosto 2017

Favorire l’integrazione dello straniero non cittadino comunitario nel tessuto sociale ed economico del nostro Paese rappresenta uno degli obiettivi fondamentali del legislatore italiano e comunitario, che gli riconosce uno status giuridico certo formalizzato dal DLgs. 286/98 (c.d. TUI, Testo unico sull’immigrazione). In particolare, l’art. 22, comma 11 del Testo Unico prevede che la perdita del posto di lavoro non possa costituire motivo di revoca del permesso di soggiorno del lavoratore extracomunitario e comportare l’immediato allontanamento, così come non può essere revocato il permesso di soggiorno dei suoi familiari legalmente soggiornanti.

In caso di cessazione del rapporto di lavoro, anche per dimissioni, al lavoratore straniero in possesso di un permesso di soggiorno ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.