Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 14 dicembre 2017 - Aggiornato alle 6.00

Lavoro & Previdenza

Lavoratori su aerei, le cause seguono la sede principale degli adempimenti

Per individuare il giudice non rileva la clausola attributiva di competenza inserita nei contratti

/ Andrea COSTA

Martedì, 19 settembre 2017

L’individuazione del giudice sul piano internazionale competente a conoscere delle controversie è un’operazione non sempre di facile soluzione, soprattutto con riferimento a specifici settori, quale il trasporto aereo di passeggeri, i cui lavoratori sono chiamati ad adempiere agli obblighi lavorativi sul territorio di più Stati. In tale circostanze il diritto dell’Unione europea garantisce un’adeguata tutela al lavoratore, limitando il rischio del c.d. forum shopping da parte del datore di lavoro, rendendo inopponibili quelle clausole del contratto di lavoro volte a designare come competente il giudice di un particolare Stato.

I casi oggetto della sentenza della Corte di Giustizia Ue del 14 settembre 2017, cause riunite C-168/16 e C-169/16, vedevano coinvolti alcuni lavoratori ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.