Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 28 maggio 2018 - Aggiornato alle 6.00

Lavoro & Previdenza

Diritto di soggiorno anche per l’autonomo comunitario disoccupato

Non perde lo status di lavoratore lo straniero, cittadino Ue, che ha cessato l’attività di lavoro autonomo per cause indipendenti dalla sua volontà

/ Andrea COSTA

Lunedì, 8 gennaio 2018

Con la sentenza del 20 dicembre 2017, nella causa C-442/16, la Corte di giustizia è intervenuta sull’interpretazione della direttiva 2004/38/CE relativa al diritto dei cittadini dell’Ue e dei loro familiari di circolare e soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri.

Il caso di specie riguarda un cittadino rumeno che, entrato nel territorio irlandese nel 2007, ha esercitato regolare attività autonoma dal 2008 al 2012, provvedendo al versamento di imposte e contributi. A seguito della recessione economica e della conseguente mancanza di lavoro, lo straniero ha provveduto a cessare l’attività e a registrarsi presso le autorità irlandesi competenti come persona in cerca di occupazione.
La domanda di indennità per le persone in cerca di occupazione, prevista dall’art. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.