Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 22 giugno 2018 - Aggiornato alle 6.00

Fisco

Sanzioni fisse anche per errori nelle operazioni immobiliari

Nel caso di cessioni e locazioni di fabbricati devono essere considerati gli effetti sull’imposta di registro

/ Emanuele GRECO e Anita MAURO

Lunedì, 16 aprile 2018

Il nuovo art. 6 comma 6 del DLgs. 471/97, risultante dalle modifiche della L. 205/2017, stabilisce la sanzione fissa (da un minimo di 250 euro a un massimo di 10.000 euro) per il cessionario o committente che eserciti il diritto alla detrazione IVA qualora, per una cessione o prestazione, sia stata applicata erroneamente un’aliquota più elevata rispetto a quella prevista (es. il 22% invece che il 10%).
La medesima sanzione fissa si ritiene applicabile laddove l’operazione, che avrebbe dovuto qualificarsi come non imponibile o esente, sia stata trattata per errore come imponibile dal cedente o prestatore.

In ragione della nuova disciplina, il fornitore potrebbe infatti essere portato – trovandosi nell’incertezza sul trattamento IVA da applicare a un’operazione – a ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.