X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 15 agosto 2018 - Aggiornato alle 6.00

Economia & Società

Nel 2018 il picco per la crescita globale

La Commissione Ue prevede che l’inflazione della zona euro acceleri all’1,6% nel 2019 rispetto all’1,5% previsto quest’anno

/ Stefano PIGNATELLI

Sabato, 5 maggio 2018

I dati della settimana tendono a confermare le aspettative. Il 2018 sarà probabilmente l’anno di picco per la crescita del Pil mondiale: oltre alle condizioni mature del ciclo economico e al tono meno accomodante delle politiche monetarie, l’aumento delle barriere al commercio internazionale potrebbe incidere sul clima di fiducia.
Per l’Europa lo scenario è molto simile ed è stato fotografato dalle nuove previsioni della Commissione europea che si aggiungono a quelle recenti del Fondo monetario, dell’OCSE e della Bce (segui tassi e costo del funding su www.ildirettorefinanziario.it).

La Commissione prevede che la crescita economica Eurozona rallenterà al 2,0% il prossimo anno rispetto al 2,3% previsto per quest’anno dopo aver toccato la soglia del 2,4% nel 2017. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi