X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 15 agosto 2018 - Aggiornato alle 6.00

Notizie in breve

Cala del 2,9% il gettito degli incassi da accertamento e controllo nel primo trimestre 2018

/ REDAZIONE

Martedì, 15 maggio 2018

Il Ministero dell’Economia e delle finanze ha diffuso i dati sulle entrate tributarie e contributive nel primo trimestre del 2018, che mostrano nel complesso un aumento del 3,3% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. Crescono sia le entrante tributarie che quelle contributive.

In particolare, le entrate tributarie nel periodo gennaio-marzo 2018 evidenziano una crescita di 3.612 milioni di euro. Il gettito relativo agli incasssi da attività di accertamento e controllo, tuttavia, registra invece una variazione negativa, con 58 milioni di euro in meno corrispondeti a un calo del 2,9%.

Per quanto riguarda le entrate erariali in base al criterio di competenza (che ammontano a 97.058 milioni, + 2,8%), si segnala che le imposte dirette risultano pari a 54.472 milioni di euro (+2,9%). Tra queste, il gettito IRPEF si è attestato a 48.756 milioni di euro (+2,5%). Le imposte indirette, invece, ammontano a 42.586 milioni di euro (+2,6%). Tra queste, le entrate IVA ammontano a 24.572 milioni di euro (+ 1,5%).

Infine, per quanto riguarda gli incassi contributivi del primo trimestre 2018, questi ultimi si sono attestati a 59.380 milioni di euro, in aumento rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente (+2,4%).

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi