X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 23 luglio 2018 - Aggiornato alle 6.00

Impresa

Più tutele per piccoli azionisti e investitori istituzionali nelle quotate

Il CNDCEC invita le Casse alla partecipazione per affermare il ruolo dei commercialisti anche nelle grandi società

/ Savino GALLO

Venerdì, 13 luglio 2018

Continua la battaglia del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili per una maggiore partecipazione dei piccoli azionisti e degli investitori istituzionali alle decisioni assunte in seno alle società quotate in borsa e per la trasparenza nella redazione dei documenti di carattere economico-finanziario. L’entrata in vigore della Shareholder rights (la Direttiva 2017/828 Ue), ha spiegato ieri a Roma Massimo Miani, Presidente del CNDCEC, nel corso di un convegno sul tema, potrebbe rappresentare una grande opportunità che “bisogna essere pronti a sfruttare appieno”.

La direttiva, infatti, introduce, tra l’altro, il diritto degli azionisti ad approvare le politiche di remunerazione degli amministratori, un nucleo di previsioni tese a facilitare l’esercizio ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi