Recupera Password

Fisco

Troppi dubbi nell’individuazione dei «nuovi» paradisi fiscali

I criteri di identificazione dei regimi fiscali privilegiati non danno certezze e possono portare a risultati incoerenti

/ Emanuele LO PRESTI VENTURA

Martedì, 9 febbraio 2016

L’applicazione della disciplina CFC, nella sua declinazione “black”, ha fatto affidamento sino all’esercizio in corso al 31 dicembre 2015 su una lista, riportata dal DM 21 novembre 2001, alla quale era affidato il compito di individuare gli Stati o i territori a regime fiscale privilegiato.
La qualifica in menzione, in particolare, era riservata alle giurisdizioni connotate da livelli di tassazione sensibilmente inferiori a quelli italiani o che, in alternativa, non mantenevano con il nostro paese un adeguato scambio di informazioni.

Il decreto di cui sopra è stato oggetto nel corso degli anni di ripetuti interventi, tra i quali quello che ha fatto seguito alle novità recate dalla legge di stabilità 2015. Con questa legge, in particolare, è stata alzata l’“asticella” ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.