Recupera Password

Lavoro & Previdenza

Unica procedura per gli assegni del Fondo di integrazione salariale

L’INPS fornisce le istruzioni per consentire alle aziende di richiedere le prestazioni garantite dal fondo di solidarietà introdotto dal Jobs Act

/ Luca MAMONE

Sabato, 6 febbraio 2016

Il DLgs. 148/2015, attuativo del Jobs Act per quanto concerne il riordino della disciplina degli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro ha stabilito, all’art. 29, la cessazione del Fondo residuale costituito per i settori non coperti dalla CIG o dai Fondi di settore, trasferendo di fatto le sue funzioni al Fondo di integrazione salariale a partire dal 1° gennaio 2016. In attesa dell’emanazione del DM di adeguamento alla disciplina del DLgs. 148/2015, con la circ. n. 22 del 4 febbraio scorso l’INPS ha fornito le prime indicazioni circa l’operatività del Fondo, nonché le istruzioni per l’inoltro on line delle istanze di accesso alle nuove prestazioni.

Innanzitutto, si ricorda che il Fondo di integrazione salariale garantisce due tipologie di prestazione, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.