Recupera Password

Fisco

Gli ex white nella CFC black del 2015

Alla luce del nuovo criterio, possono essere considerati «privilegiati» Paesi prima non menzionati nel DM 21 novembre 2001

/ Ennio VIAL

Giovedì, 25 febbraio 2016

L’avvicendarsi quasi caotico delle diverse normative in materia di CFC porta con sé l’effetto di evitare soluzioni di continuità nel caso di investimenti in Svizzera in società con un regime fiscale particolarmente favorevole (si veda “Investimenti svizzeri al test CFC «black»” del 18 gennaio).

La problematica discende dal fatto che il comma 4 dell’art. 167, in vigore nel 2015, oltre a fare riferimento al DM 21 novembre 2001, ora abrogato, includeva nella disciplina anche i regimi fiscali (e non i Paesi in toto) che si caratterizzavano per un livello impositivo inferiore alla metà di quello italiano.

Ad ausilio del contribuente era prevista l’emanazione di un provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate in cui questi regimi avrebbero dovuto ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.