Recupera Password

Fisco

Ravvedimento sulle indebite compensazioni senza sanzione del 15%

Opera solo la penalità del 30%, essendo la violazione non inquadrabile nell’ambito di quelle sui versamenti

/ Alfio CISSELLO e Massimo NEGRO

Martedì, 8 marzo 2016

Il DLgs. 158/2015, in vigore dal 1° gennaio 2016 ma applicabile retroattivamente in virtù dell’art. 3 del DLgs. 472/97, ha “sdoppiato” le sanzioni applicabili in merito alle indebite compensazioni.
Da un lato, è stato abrogato l’art. 27 comma 18 del DL 185/2008 (unica norma nel sistema che si occupava dei risvolti sanzionatori delle indebite compensazioni, solo, però, per i crediti inesistenti), dall’altro, l’intera materia è stata trasferita nell’art. 13 del DLgs. 471/97 (norma la cui rubrica è stata cambiata, da “Ritardati od omessi versamenti diretti” a “Ritardati od omessi versamenti diretti e altre violazioni in materia di compensazione”).

Ai sensi dell’art. 13 comma 4 del DLgs. 471/97, l’utilizzo di un’eccedenza ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.