Recupera Password

Ultime notizie

Invariati i valori 2016 per gli assegni al nucleo familiare e di maternità dal Comune

/ REDAZIONE

Giovedì, 3 marzo 2016

Con la circolare n. 46 di ieri, l’INPS ha reso noto che restano fermi per l’anno 2016 la misura e i requisiti economici dell’assegno al nucleo familiare numeroso e dell’assegno di maternità già applicati nel 2015.

Innanzitutto, l’Istituto previdenziale sottolinea che il Dipartimento delle politiche per la famiglia, con il comunicato pubblicato sulla G.U. n. 35/2016, ha reso noto che la variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, calcolato con le esclusioni di cui alla L. n. 81/92, da applicarsi, per l’anno 2016, alle prestazioni di cui agli artt. 65, comma 4 della L. n. 448/98 e 74 del DLgs. n. 151/2001, è risultata pari a -0,1%.

Come ricordato dal comunicato l’art. 1, comma 287 della L. n. 208/2015, ai fini della rivalutazione da applicare sulle prestazioni assistenziali e previdenziali, ha stabilito che “con riferimento alle prestazioni previdenziali e assistenziali e ai parametri ad esse connessi, la percentuale di adeguamento corrispondente alla variazione che si determina rapportando il valore medio dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per famiglie di operai ed impiegati, relativo all’anno precedente il mese di decorrenza dell’adeguamento, all’analogo valore medio relativo all’anno precedente non può essere inferiore a zero”.

Come anticipato, lo stesso comunicato ha quindi precisato che restano fermi per l’anno 2016 la misura e i requisiti economici degli assegni di cui al comunicato del Dipartimento per le politiche della famiglia pubblicato nella G.U. n. 70/2015.

L’INPS riepiloga quindi per ogni utilità gli importi delle prestazioni, che restano invariati (cfr. circ. n. 64/2015).
L’assegno per il nucleo familiare da corrispondere agli aventi diritto per l’anno 2016 è pari, nella misura intera, a 141,30 euro. Per le domande relative al medesimo anno, il valore dell’indicatore della situazione economica equivalente è pari a 8.555,99 euro.

L’importo dell’assegno mensile di maternità, spettante nella misura intera, per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento avvenuti dal 1° gennaio al 31 dicembre 2016 è pari a 338,89 euro per cinque mensilità e quindi a complessivi 1.694,45 euro.
Il valore dell’indicatore della situazione economica equivalente da tenere presente per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento avvenuti dal 1° gennaio al 31 dicembre 2016 è pari a 16.954,95 euro.

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.