Recupera Password

Ultime notizie

A gennaio entrate tributarie a 34,5 miliardi, +4,7% rispetto allo stesso mese del 2015

/ REDAZIONE

Martedì, 8 marzo 2016

Nel mese di gennaio 2016 le entrate tributarie erariali, accertate in base al criterio della competenza giuridica, ammontano a 34.553 milioni di euro, con un aumento del 4,7% (+1.563 milioni di euro) rispetto allo stesso mese del 2015. 

Nel dettaglio – si legge nel comunicato stampa del Ministero dell’Economia – le imposte dirette registrano un gettito complessivamente pari a 23.914 milioni di euro, in aumento del 4,4% (+ 1.002 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo del 2015.
Le entrate IRPEF ammontano a 22.531 milioni di euro (+3,6%, pari a 793 milioni) per effetto principalmente dall’andamento positivo delle ritenute da lavoro dipendente (+10.998). L’andamento risente – spiega il MEF – sia degli effetti delle disposizioni del DLgs. 175/2014 relative al modello di versamento delle imposte che prevedono l’indicazione dell’IRPEF al lordo delle compensazioni effettuate, sia dall’incremento delle ritenute a titolo di acconto (+152 milioni, pari a +97,4%) per il pagamento delle spese e degli interventi di ristrutturazione edilizia effettuate a dicembre 2015, influenzato dalla variazioni dell’aliquota dal 4% all’8% per le spese effettuate dal 1° gennaio dello stesso anno.
L’IRES conferma il trend positivo già avviato l’anno precedente registrando un incremento di 13 milioni di euro (8,4%) rispetto allo stesso periodo del 2015.
L’imposta sostitutiva delle imposte sui redditi nonché ritenute sugli interessi e altri redditi di capitale hanno registrato una entrata pari a 568 milioni di euro (-11,7%).

Per quanto riguarda le indirette, il gettito ammonta a 10.639 milioni di euro, in aumento del 5,6% (+561 milioni) rispetto al mese di gennaio 2015.
Prosegue il trend di crescita delle entrate dell’IVA, che ammontano a 5.390 milioni di euro (+614 milioni, pari a +12,9%).
Il gettito delle imposte sulle transazioni registra una diminuzione del 9,6% dell’imposta di bollo; risulta invece stabile, rispetto all’analogo periodo del 2015, l’imposta di registro (373 milioni).
Le entrate dell’accisa sui prodotti energetici, loro derivati e prodotti analoghi (oli minerali) si attesta a 1.285 milioni di euro (-6,5%); stabile il gettito dell’accisa sul gas naturale per combustione (gas metano) che ha generato entrate per 328 milioni di euro (-0,6%).

Infine, le entrate relative ai giochi presentano, nel complesso, una crescita di 12, 9% (+117 milioni), mentre il gettito derivante dall’attività di accertamento e controllo presenta una diminuzione dell’ 15,9% (-116 milioni) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, determinata dai minori incassi derivanti dai ruoli relativi alle imposte dirette (-21,4%) e dai ruoli delle imposte indirette (-3,4%).
Il MEF non rileva variazioni nell’attività di accertamento rispetto all’analogo periodo dell’anno scorso.

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.