Recupera Password

Contabilità

Maggior valore del bene ai soci come plusvalenza in Conto economico

La soluzione consente di rilevare un debito verso soci pari al valore di mercato del bene assegnato

/ Fabrizio BAVA

Sabato, 26 marzo 2016

Il recente documento del CNDCEC sugli aspetti contabili dell’assegnazione dei beni ai soci vuole colmare un “vuoto regolamentare”, tenuto conto dell’assenza di indicazioni nei principi contabili nazionali utili ad inquadrare l’operazione e la genesi fiscale della norma disciplinata dalla legge di stabilità 2016.

La soluzione proposta di iscrivere l’eventuale maggior valore del bene assegnato ai soci quale plusvalenza in Conto economico ha il pregio di consentire di rilevare un debito verso soci pari al valore di mercato del bene assegnato.
Delle tre metodologie contabili che possono essere individuate, il medesimo risultato si ottiene rilevando il plusvalore del bene a patrimonio netto, mentre la metodologia più semplice di assegnare il bene a valori contabili ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.