Recupera Password

Sabato, 22 luglio 2017 - Aggiornato alle 6.00

Fisco

I dividendi neri sono un elemento nuovo per integrare l’accertamento

La Cassazione afferma che con l’integrativo non possono essere valutati diversamente

/ Antonino RUSSO

Lunedì, 17 luglio 2017

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 7592/2017, ha consolidato un’interpretazione poco restrittiva della norma di cui all’art. 43 del DPR n. 600/73, cioè della disposizione che in materia di imposte sui redditi (art. 43, comma 1 del DPR n. 600/1973) e di IVA (art. 57, comma 1 del DPR n. 633/1972) consente all’Agenzia delle Entrate, fino alla scadenza del termine di decadenza, di integrare ovvero modificare le rettifiche e gli accertamenti già effettuati mediante la notificazione di nuovi avvisi, in base alla sopravvenuta conoscenza di nuovi elementi.

Si tratta, in tutta evidenza, di una delle poche deroghe previste dall’ordinamento tributario al principio di “unicità della rettifica” che grava sull’Agenzia delle Entrate e che impone a tale ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.