Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 23 novembre 2017 - Aggiornato alle 6.00

Impresa

Vietata la doppia sanzione per omessi versamenti e abusi di mercato

L’Avvocato Generale Ue ribadisce il «ne bis in idem» in ambito tributario e societario

/ Maria Francesca ARTUSI

Mercoledì, 13 settembre 2017

Con la presentazione delle conclusioni dell’Avvocato Generale in tre procedimenti svoltisi ieri avanti alla Corte di Giustizia Ue, torna all’attenzione il tema del divieto del cumulo di sanzioni penali e amministrative sia sul versante tributario che su quello societario.

In relazione a un procedimento in materia di omesso versamento IVA, la Corte si interroga sull’applicazione del principio del “ne bis in idem” quando le normative di taluni Stati consentono di cumulare le sanzioni amministrative con quelle penali (causa C-524/15).
Nel caso concreto, il titolare di un’impresa individuale era stato sottoposto ad accertamento dall’autorità tributaria italiana a causa dell’omesso versamento dell’IVA per il periodo d’imposta 2011, per un ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.