Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 23 novembre 2017 - Aggiornato alle 6.00

Impresa

I beni da confiscare all’evasore fallito che patteggia non vanno al curatore

I crediti in bilancio verso altre società non possono costituire oggetto di confisca diretta

/ Maurizio MEOLI

Mercoledì, 13 settembre 2017

La Cassazione, con due pronunce depositate ieri, le nn. 41535 e 41540, precisa talune situazioni attinenti al sequestro ed alla confisca, in via “diretta” e “per equivalente”, disposti in relazione al profitto di reati tributari.

La sentenza n. 41535 ribadisce che la confisca per equivalente del profitto del reato tributario opera, oltre che in caso di condanna, anche in ipotesi di patteggiamento ex art. 444 c.p.p. (ai sensi del previgente art. 1 comma 143 della L. 244/2007 e dell’attuale art. 12-bis del DLgs. 74/2000).
Essa va applicata pure laddove la stessa non abbia costituito oggetto dell’accordo tra le parti, attesa la natura di vera e propria sanzione, non commisurata alla gravità della condotta, né alla colpevolezza dell’autore, ma diretta a privare

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.