Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 22 settembre 2017 - Aggiornato alle 6.00

Fisco

La Cassazione amplia l’accertamento integrativo

In breve si consente di andare a riaccertare i medesimi elementi di costo oggetto del primo accertamento

/ Alice BOANO e Alfio CISSELLO

Giovedì, 14 settembre 2017

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 21237 depositata ieri ha espresso alcune considerazioni in materia di accertamento integrativo, ammettendo la possibilità, a seguito della sopravvenuta conoscenza di nuove risultanze extracontabili idonee a fornire una diversa rivalutazione delle risultanze contabili già in possesso, di emettere un secondo avviso di accertamento su costi già accertati.

La vicenda trae origine da due avvisi di accertamento, relativi all’anno 2003, emessi nei confronti di una spa ed aventi ad oggetto delle operazioni infragruppo, ritenute solo nel secondo accertamento inesistenti (dal testo della sentenza non è dato comprendere in che maniera i costi erano stati considerati nel primo accertamento, e se erano stati in parte disconosciuti).

Vi erano state, infatti, due ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.