Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 21 ottobre 2017 - Aggiornato alle 6.00

Impresa

La delega per la riforma della crisi d’impresa è legge

I decreti attuativi provvederanno ad introdurre significative novità nella disciplina concorsuale, come le procedure di allerta

/ Michele BANA

Giovedì, 12 ottobre 2017

Il Senato ha approvato ieri in via definitiva, con 172 voti favorevoli e 34 astensioni, il Ddl. 2681, recante la “Delega al Governo per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell’insolvenza”, da esercitare entro 12 mesi dalla sua entrata in vigore, tenendo conto della normativa dell’Unione europea, in particolare del Regolamento Ue 2015/848.

Il testo detta alcuni innovativi principi e criteri direttivi ai quali si dovranno attenere i decreti attuativi. Infatti, oltre alla sostituzione del termine “fallimento” con quello di “liquidazione giudiziale”, è prevista l’introduzione di una definizione dello stato di crisi – intesa come probabilità di futura insolvenza, anche tenendo conto delle elaborazioni della scienza aziendalistica

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.