Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 12 dicembre 2017 - Aggiornato alle 6.00

Il Caso del Giorno

Cessione della clientela senza adeguata verifica

/ Maurizio MEOLI

Venerdì, 24 novembre 2017

La liceità e la validità del contratto di trasferimento a titolo oneroso di uno studio professionale comprensivo non solo dei beni materiali, ma anche della clientela, in base al principio di autonomia negoziale – confermata anche dall’art. 54 comma 1-quater del TUIR – è stata riconosciuta dalla Cassazione nella sentenza n. 2860/2010.

Con riferimento specifico alla clientela, però, atteso il carattere personale e fiduciario del rapporto prestatore d’opera intellettuale/cliente, è comunque necessario il conferimento di un nuovo incarico dal cliente (committente) al cessionario. Per tali profili, quindi, non è configurabile una cessione in senso tecnico, ma un complessivo impegno del cedente volto a favorire la prosecuzione del rapporto professionale tra i precedenti clienti e l’acquirente, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.