Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 12 dicembre 2017 - Aggiornato alle 6.00

Fisco

Donazione del terreno ai figli simulata se manca lo spirito liberale

L’operazione può comportare il sorgere di minor plusvalenza tassabile in capo al donatario

/ Anita MAURO e Salvatore SANNA

Giovedì, 7 dicembre 2017

La Corte di Cassazione, con tre sentenze depositate ieri (nn. 29182, 29189 e 29190), torna a esaminare il caso della donazione del terreno a parenti prossimi e successiva cessione da parte del donatario.
Tale operazione (si veda “Non c’è simulazione se i donatari incassano il prezzo della rivendita” del 18 maggio 2017), si presta a un utilizzo elusivo, in quanto consente al donatario di determinare la plusvalenza assumendo, come costo d’acquisto, il valore dichiarato nell’atto di donazione (art. 68 comma 2 del TUIR).
Per questo, l’Agenzia delle Entrate spesso l’ha contestata, facendo perno, talvolta, sull’ormai abrogato art. 37-bis del DPR 600/73, talaltra sull’art. 37 comma 3 del DPR 600/73.

Le tre sentenze in commento concernono fattispecie ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.