Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 28 maggio 2018 - Aggiornato alle 6.00

Lavoro & Previdenza

Licenziamento valido se non si assiste il figlio durante il congedo parentale

Per la Cassazione si configura un abuso per sviamento dalla funzione del diritto per il quale il congedo viene concesso

/ Luca MAMONE

Venerdì, 12 gennaio 2018

È legittimo il licenziamento per giusta causa del lavoratore che, durante il periodo di assenza concessogli per la fruizione dei congedi parentali ex art. 32 del DLgs. 151/2001, impiega la maggior parte del tempo non per stare con il figlio, bensì per svolgere altre attività, anche di carattere lavorativo.
Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 509 pubblicata ieri, precisando che tale condotta rappresenta un abuso per sviamento dalla funzione del diritto potestativo garantito al padre lavoratore dall’art. 32, comma 1 lett. b) del citato Testo unico della maternità e paternità. 

In termini generali, ricordiamo che tale norma, nella sua attuale formulazione – rivista in chiave Jobs Act dall’art. 7 del DLgs. 80/2015 – prevede che per ogni bambino, nei primi suoi 12 ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.