X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 15 agosto 2018 - Aggiornato alle 6.00

Fisco

Spiraglio per i versamenti da voluntary disclosure in lieve ritardo

Secondo la Provinciale di Pavia, un ritardo non significativo nel versamento non ostacola il perfezionamento della procedura

/ Salvatore SANNA

Martedì, 13 febbraio 2018

Lo scorso autunno è terminata la campagna della c.d. voluntary disclosure-bis, ossia la seconda procedura che consentiva di regolarizzare la propria posizione in relazione a violazioni in materia di imposte e di monitoraggio fiscale.
L’adesione a questi istituti (nel 2015 si poteva aderire alla prima procedura) prevedeva che il contribuente versasse la totalità dei tributi dovuti e i relativi interessi. Attraverso questa “collaborazione volontaria”, era possibile beneficiare di significative riduzioni sotto il profilo sanzionatorio e di alcune tutele penali.

La procedura non era ammessa se la richiesta fosse stata presentata dopo che l’autore della violazioni avesse avuto formale conoscenza:
- di accessi, ispezioni o verifiche;
- dell’inizio di qualunque attività di ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi