Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 22 giugno 2018 - Aggiornato alle 6.00

Il Caso del Giorno

Rimborsi IVA senza garanzia nella fase di liquidazione

/ Emanuele GRECO

Martedì, 13 marzo 2018

Ai fini dell’esecuzione dei rimborsi IVA di importo superiore a 30.000 euro, è richiesta, nella generalità dei casi, l’apposizione del visto di conformità sulla dichiarazione da cui emerge il credito oppure l’alternativa sottoscrizione dell’organo deputato alla revisione legale dei conti. Oltre a ciò, deve essere attestata la sussistenza di specifiche condizioni economico-patrimoniali.
Per alcune situazioni residuali, disciplinate dall’art. 38-bis comma 4 del DPR 633/72, invece, se il rimborso è di ammontare superiore a 30.000 euro, risulta obbligatoria la prestazione di una specifica garanzia patrimoniale.

Una di queste ipotesi è rappresentata dalla richiesta di rimborso dell’eccedenza di credito IVA risultante all’atto della cessazione dell’attività. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.