Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 22 giugno 2018 - Aggiornato alle 6.00

Fisco

Rinuncia da rottamazione dei ruoli a spese compensate

La Cassazione riconosce che è un impegno alla rinuncia e non una rinuncia vera e propria

/ Alfio CISSELLO

Martedì, 13 marzo 2018

È molto attuale il tema relativo alla “sorte” delle spese processuali in caso di estinzione del giudizio derivante dalla rottamazione dei ruoli, disciplinata dall’art. 6 del DL 193/2016.
Il problema emerge in quanto la legge non disciplina esplicitamente di che tipologia di estinzione si tratti. A nostro avviso, e detta tesi trova indiretta conferma ormai in vari pronunciamenti della giurisprudenza, non può che trattarsi di cessazione della materia del contendere.

Per effetto dell’art. 46 comma 1 del DLgs. 546/92, “il giudizio si estingue, in tutto o in parte, nei casi di definizione delle pendenze tributarie previsti dalla legge e in ogni altro caso di cessazione della materia del contendere”, e l’art. 6 in oggetto è senza dubbio un’ipotesi di ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU

Scopri di piu' Chiudi
X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.