ACCEDI
Mercoledì, 29 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Per l’Albo dei certificatori delle attività R&S rapporto di lavoro con una sola struttura

Necessario un rapporto subordinato, eterorganizzato o di collaborazione coordinata e continuativa con una sola impresa, università o ente di ricerca

/ REDAZIONE

Sabato, 13 aprile 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con una FAQ pubblicata sul proprio sito l’11 aprile, il Ministero delle Imprese e del made in Italy (MIMIT) è tornato a occuparsi della procedura di certificazione delle attività di ricerca e sviluppo (art. 23 commi 2-5 del DL 73/2022, DPCM 15 settembre 2023 e DM 21 febbraio 2024), chiarendo che i responsabili tecnici si intendono inseriti stabilmente nell’impresa, università o ente di ricerca in caso di rapporto di lavoro subordinato, eterorganizzato o di collaborazione coordinata e continuativa.

Si ricorda che per l’iscrizione all’Albo dei certificatori, ai fini del rilascio della certificazione delle attività R&S, vengono richiesti, tra gli altri requisiti (art. 2 del DPCM 15 settembre 2023 e art. 4 del DM 21 febbraio 2024):
- il possesso di un titolo di laurea idoneo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU