ACCEDI
Sabato, 20 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

In caso di ruoli sopra i 100.000 euro crediti da detrazioni edilizie non compensabili

Il nuovo divieto opera per le compensazioni effettuate dal prossimo 1° luglio

/ Alfio CISSELLO e Massimo NEGRO

Venerdì, 21 giugno 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 37 comma 49-quinquies del DL 223/2006, introdotto dalla L. 213/2023 (c.d. legge di bilancio 2024) e sostituito dall’art. 4 comma 2 del DL 39/2024, prevede un divieto di compensazione in presenza di ruoli scaduti o accertamenti esecutivi affidati in riscossione di importo complessivamente superiore a 100.000 euro, salvo sia in essere una sospensione giudiziale o amministrativa.
Ciò opera per le compensazioni effettuate dal prossimo 1° luglio 2024.

Il divieto non prevede limiti, quindi, se c’è un ruolo scaduto superiore a 100.000 euro (o più ruoli scaduti la cui somma supera nel complesso i 100.000 euro) e il contribuente dispone di crediti superiori a tale limite, sembra vietata anche la compensazione dell’importo eccedente.

Detto diversamente, se ci sono ruoli scaduti ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU