X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 21 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Si paga l’ICI sugli immobili per fini istituzionali, ma usati da altri soggetti

Possibile l’esenzione soltanto se l’immobile posseduto dallo Stato e dagli altri enti è destinato a tali compiti in via diretta ed immediata

/ Arianna ZENI

Martedì, 13 aprile 2010

x
STAMPA

Deve essere assoggettato ad ICI l’immobile di un ente pubblico che viene utilizzato per fini istituzionali da soggetti pubblici diversi. A ribadirlo è la sezione tributaria della Corte di Cassazione, sentenza 9 aprile 2010 n. 8495, che ha accolto il ricorso presentato da un’Agenzia per la riscossione dei tributi in relazione all’ICI su un terreno edificabile di proprietà della Regione ed utilizzato per compiti istituzionali da un’altra Agenzia della Regione stessa.

La questione si fonda sulla disposizione contenuta nella lettera a) dell’art. 7, comma 1 del DLgs. 504/1992 che stabilisce l’esenzione dall’imposta comunale per gli immobili posseduti dallo Stato, dalle Regioni, dalle Province, nonché dai Comuni o da altri enti pubblici elencati, purché siano ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU