X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 9 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Illegittimità del condono IVA: poco più di un mese per il diritto al rimborso

/ Alfio CISSELLO e Floriana GASPARRINO

Sabato, 5 giugno 2010

x
STAMPA

Per i contribuenti che hanno aderito al condono di cui alla L. 289/2002, il termine per richiedere il rimborso delle somme indebitamente versate a seguito della declaratoria di illegittimità della Corte di Giustizia CE, potrebbe scadere il 17 luglio di quest’anno.
Il 17 luglio 2008, infatti, con la sentenza C-132/06, la Corte UE si è pronunciata in merito agli artt. 8 e 9 della L. 289/2002, sostenendo che gli stessi si pongono in contrasto con il diritto comunitario. Le predette norme, secondo i giudici europei, si traducono in una rinuncia generale ed indiscriminata al potere di accertamento dell’Amministrazione finanziaria e, in aggiunta, superano quel margine di discrezionalità amministrativa concessa agli stati membri dal legislatore comunitario.

La sentenza ha acquistato rilevanza ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU