ACCEDI
Sabato, 13 luglio 2024

IL CASO DEL GIORNO

La prescrizione per i creditori sociali decorre dal deposito del bilancio

/ Maurizio MEOLI

Giovedì, 1 luglio 2010

x
STAMPA

Il termine di prescrizione dell’azione di responsabilità degli amministratori nei confronti dei creditori sociali può decorrere dal momento, anche anteriore al fallimento, della pubblicazione del bilancio che riporti un risultato negativo consistente, tale da azzerare del tutto il capitale sociale e, dunque, da imporre l’adozione degli adempimenti di cui agli artt. 2446 e 2447 c.c.

A precisarlo è il Tribunale di Salerno, nella sentenza 25 maggio 2010, riprendendo le principali indicazioni che in materia sono state fornite dalla giurisprudenza di legittimità.

I riferimenti normativi in materia sono costituiti:
- dall’art. 2394 c.c., ai sensi del quale gli amministratori rispondono nei confronti dei creditori sociali per l’inosservanza degli obblighi di conservazione dell’integrità ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU