ACCEDI
Mercoledì, 28 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Accordo transattivo tassato in capo all’ex imprenditore

/ Pamela ALBERTI

Lunedì, 10 gennaio 2011

x
STAMPA

Può accadere che le somme corrisposte a titolo di accordo transattivo per la chiusura di una lite vengano percepite dal titolare dell’impresa individuale quando l’attività della stessa è ormai cessata.
Ci si chiede, quindi, quale sia la corretta modalità di tassazione di tali somme, considerato che il soggetto beneficiario ha perso la qualifica di imprenditore.

Al fine di individuare il corretto trattamento fiscale dell’importo relativo alla chiusura della lite, occorre anzitutto analizzare la natura delle somme percepite a titolo di accordo transattivo.
Secondo l’art. 6 comma 2 del TUIR, le indennità conseguite a titolo di risarcimento danni consistenti nella perdita di redditi costituiscono redditi della stessa categoria di quelli sostituiti. Per tali indennità, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU