ACCEDI
Giovedì, 25 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Messa a disposizione temporanea di stand fieristici, l’IVA è «territoriale»

A giudizio della Corte di Giustizia UE, si tratta di una prestazione accessoria alle attività fieristiche e di esposizione

/ Vincenzo CRISTIANO

Giovedì, 20 gennaio 2011

x
STAMPA

Nel procedimento C-530/09, l’A.G. presso la Corte di Giustizia Europea ha osservato che la messa a disposizione temporanea degli espositori di stand fieristici è una prestazione accessoria alle attività fieristiche e di esposizione e, come tale, rientrante nel perimetro applicativo dell’art. 52, lett. a, della Dir. 112/2006. Ne consegue che il luogo di imposizione e di collegamento territoriale, ai fini IVA, di dette attività coincide con quello in cui le medesime sono materialmente eseguite.

La questione controversa trae origine nell’ambito dell’attività commerciale esercitata da una società polacca, che si estrinseca nella messa a disposizione temporanea di stand fieristici ed espositivi a soggetti che presentano i loro prodotti e servizi in occasione di fiere e manifestazioni, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU