X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 10 luglio 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Il Fisco passa Cortina al setaccio e scoppia la polemica

Ottanta ispettori in campo il 30 dicembre. Esercenti e turisti protestano, Bond: «Solo un’operazione spettacolo»

/ Savino GALLO

Giovedì, 5 gennaio 2012

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’hanno chiamata “Operazione Capodanno” e, per realizzarla, l’Agenzia delle Entrate ha impiegato circa 80 ispettori che, il 30 dicembre scorso, hanno passato al setaccio Cortina d’Ampezzo, alla ricerca di esercizi commerciali che non emettono scontrini o fatture e turisti che, pur pernottando in alberghi a 5 stelle, dichiarano poco o nulla al Fisco. Un’operazione che, per tempi e modalità, ha creato discussioni e polemiche, anche se, stando al comunicato diramato ieri dall’Agenzia, ha prodotto buoni risultati.

“Un commerciante – si legge nel comunicato – deteneva beni di lusso in conto vendita per più di 1,6 milioni di euro, senza alcun documento fiscale. Interessanti anche i controlli sui possessori di 251 auto di lusso di grossa cilindrata. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU