X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 1 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Diritto d’autore on line e tutela dei dati personali vanno bilanciati

Questa la posizione della Corte di Giustizia Ue sul ruolo dei prestatori di servizi della «società dell’informazione», illustrata dalla circ. 28 di Assonime

/ Roberta VITALE

Venerdì, 19 ottobre 2012

x
STAMPA

download PDF download PDF

Rapporto tra la disciplina del diritto d’autore e la tutela dei dati personali degli utenti di Internet sotto la lente di Assonime. Con la circolare n. 28 di ieri, 18 ottobre 2012, l’associazione illustra infatti la giurisprudenza della Corte di Giustizia dell’Unione europea sul ruolo che hanno i prestatori dei servizi della “società dell’informazione” nel caso in cui la violazione del diritto d’autore sia avvenuta mediante Internet e sul giusto bilanciamento fra contrapposti interessi da garantire. Le sentenze analizzate sono tre: Scarlet, Netlog e Bonnier Audio.

Nelle prime due pronunce – Corte di giustizia, 24 novembre 2011, causa C-70/10, Scarlet Extended c. Sabam, e Corte di giustizia, 12 febbraio 2012, causa C-360/10, Sabam c. Netlog – la ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU