Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

PROFESSIONI

Dall’Unione, dieci proposte per rendere più efficace il concordato preventivo

Nel corso del convegno di Modena, l’Unione presenta i suoi emendamenti alla legge fallimentare. Di Vona: «Necessari, ma serve più fiducia»

/ Savino GALLO

Venerdì, 20 settembre 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

MODENA - La classe politica, che “troppo spesso non sa essere classe dirigente”, la burocrazia “inutile, quando va bene, ma il più delle volte costosa e dannosa”, ma anche imprenditori e professionisti, “che invece di ribellarsi si sono compromessi con questa politica e questa burocrazia”. Ne ha per tutti Eleonora Di Vona che, dal palco del Forum Monzani di Modena, dove è in corso di svolgimento il convegno nazionale dell’UNGDCEC, “accusa” anche i giovani, quelli che “non hanno il fuoco della vita negli occhi” e preferiscono “piangere le loro miserie, anziché lottare per il cambiamento”.

Nel suo discorso di apertura, la Presidente dell’Unione auspica la “rivoluzione delle idee”, di quelle che “partono ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU