X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 24 ottobre 2021

FISCO

Entro il 31 marzo, «nuovo» modello EAS in caso di variazione dati 2013

Occorre inserire tutti i dati richiesti dal modello, non solo quelli «aggiornati»

/ Pamela ALBERTI

Martedì, 18 marzo 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il 31 marzo scade il termine per ripresentare il modello EAS in caso di modifiche avvenute nel 2013 con riferimento ai dati già comunicati.

In linea generale, il modello EAS deve essere presentato entro 60 giorni dalla data di costituzione dell’ente. Tuttavia, in caso di variazione dei dati precedentemente comunicati, il modello deve essere nuovamente presentato entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello in cui si è verificata la variazione. Il modello deve, inoltre, essere ripresentato in caso di perdita dei requisiti qualificanti, entro 60 giorni dalla data in cui si verifica tale circostanza.

Con particolare riferimento alla variazione dei dati già comunicati, le istruzioni al modello precisano che in caso di ripresentazione del modello EAS “aggiornato” occorre ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU