Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 17 agosto 2022 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Dai commercialisti una petizione sullo Statuto del Contribuente

L’iniziativa parte dal Meeting nazionale dell’AIDC, che ha realizzato un progetto di riforma della legge 212/2000

/ Savino GALLO

Sabato, 16 maggio 2015

x
STAMPA

download PDF download PDF

Parte da Milano la raccolta firme a sostegno della petizione con cui i commercialisti italiani, per il tramite del coordinamento sindacale di categoria, intendono portare all’attenzione della politica e delle istituzioni il progetto di revisione dello Statuto del Contribuente. L’occasione è il 5° Meeting nazionale dell’AIDC, proprio l’associazione che, di concerto con le altre sigle sindacali, si è fatta carico di riscrivere materialmente lo Statuto (si veda “Principio d’irretroattività delle norme tributarie «rinforzato»” del 28 gennaio) e di portare avanti la battaglia civile per la sua approvazione.

“A 15 anni di distanza dall’introduzione – ha spiegato la Presidente dell’AIDC, Roberta Dell’Apa –, una revisione dello Statuto ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU