X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 16 gennaio 2019 - Aggiornato alle 6.00

Impresa

Modelli organizzativi delle banche da aggiornare all’autoriciclaggio

Dall’ABI le prime indicazioni per la revisione dei modelli ex DLgs. 231/2001 alla luce della nuova fattispecie

/ Maurizio MEOLI

Martedì, 29 dicembre 2015

L’ABI, nella circolare n. 6/2015 (Serie Legale), analizza i riflessi dell’introduzione del nuovo delitto di autoriciclaggio (art. 648-ter.1 c.p.) sull’attività delle banche e i connessi rischi, fermo restando che permane in capo a ciascun operatore la valutazione concreta, alla luce della propria organizzazione, attività e storia aziendale.

Dopo aver analizzato le caratteristiche principali dell’autoriciclaggio e i suoi rapporti con le fattispecie di riciclaggio (art. 648-bis c.p.) e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita (art. 648-ter c.p.), l’Associazione si sofferma sulle condizioni per configurare la responsabilità dell’ente, ai sensi del DLgs. 231/2001. Al riguardo si osserva come, con l’inserimento del nuovo delitto nell’elenco ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU