X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 13 luglio 2020 - Aggiornato alle 6.00

INIZIATIVE DI CATEGORIA

Amelia Luca alla guida dell’ANDOC

/ REDAZIONE

Sabato, 10 giugno 2017

x
STAMPA

Amelia Luca è la nuova Presidente dell’ANDOC. La nomina è arrivata ieri, giornata in cui l’Assemblea dei soci dell’associazione ha proceduto con il rinnovo dell’organo Direttivo e dei Consigli dei Revisori e dei Provibiri per il triennio 2017-2020.

Amelia Luca (Bologna) succede alla guida del sindacato ad Amedeo Sacrestano che, in qualità di Past President, continuerà a far parte del Direttivo. Con loro ci saranno Michele De Tavonatti (Brescia), confermato nel ruolo di Vicepresidente vicario, e Federico De Stasio (Roma), anch’egli riconfermato Vicepresidente con delega all’organizzazione.

Conferme anche per Vincenzo Gattagrisi (Bari) e Fabrizio Salusest (Pescara) che, nel prossimo mandato, continueranno a ricoprire rispettivamente le cariche di Tesoriere e addetto stampa. Mario Michelino (Napoli) sarà, invece, il nuovo Segretario nazionale. Assieme a loro siederanno nel rinnovato Consiglio direttivo anche Sandro Riberzani (Cremona), Ugo Mangia (Napoli), Rosario Camaggio (Salerno), Marco Ziccardi (Torino) e Sergio Caramella (Varese) e, come detto, tutti gli altri Past President: oltre al già citato Sacrestano, Paolo Pensotti Bruni (Varese), Vittorio Maugeri (Roma) e Riccardo Losi Riccardo (Roma).

Il nuovo Collegio dei Revisori sarà composto da Paolo Vavassori (Brescia), Giuseppe del Bene (Varese) e Roberto Ugliano (Nola). Mentre i tre membri del Collegio dei Probiviri saranno Salvatore Alfano (Nocera Inferiore), Emilio Cardosi (Latina) e Pino Sarno (Bari).

“Occorre ristabilire un giusto rapporto, basato sulla collaborazione e non sulla forza, tra lo Stato e la nostra professione”, ha spiegato subito dopo la nomina Amelia Luca. “È necessario che chi ha una competenza tecnica in campo economico, e noi certamente l’abbiamo, si organizzi per esercitare un ruolo d’indirizzo culturale e, se serve, anche politico, per provare ad aggiustare le tante storture che caratterizzano le dinamiche economiche e fiscali nel nostro Paese”.

TORNA SU