X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 17 febbraio 2019

Fisco

Versamento spontaneo anche su conto corrente postale dell’ente locale

L’ampliamento delle modalità di riscossione è stato introdotto dal DL 50/2017

/ Alice BOANO e Arianna ZENI

Lunedì, 9 ottobre 2017

Dal 1° ottobre scorso sono entrate in vigore le nuove disposizioni in materia di riscossione spontanea delle entrate degli enti locali, con l’eccezione dell’IMU e della TASI.
La disciplina di riferimento è dettata dall’art. 2-bis comma 1 del DL n. 193/2016 ed è derogatoria rispetto a quella dell’art. 52 del DLgs n. 446/97, relativo alla potestà regolamentare generale delle Province e dei Comuni.

In base alle modifiche introdotte con il DL 50/2017, è stato esteso il novero delle modalità di pagamento per quanto riguarda le entrate spontaneamente riscosse.
In assenza di una definizione normativa, sono da considerarsi versamenti spontanei i pagamenti registrati alla scadenza naturale prevista dalla normativa o quelli in regime di ravvedimento operoso.

Restano, di conseguenza, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU