X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 15 dicembre 2018 - Aggiornato alle 6.00

Fisco

Versamento spontaneo anche su conto corrente postale dell’ente locale

L’ampliamento delle modalità di riscossione è stato introdotto dal DL 50/2017

/ Alice BOANO e Arianna ZENI

Lunedì, 9 ottobre 2017

Dal 1° ottobre scorso sono entrate in vigore le nuove disposizioni in materia di riscossione spontanea delle entrate degli enti locali, con l’eccezione dell’IMU e della TASI.
La disciplina di riferimento è dettata dall’art. 2-bis comma 1 del DL n. 193/2016 ed è derogatoria rispetto a quella dell’art. 52 del DLgs n. 446/97, relativo alla potestà regolamentare generale delle Province e dei Comuni.

In base alle modifiche introdotte con il DL 50/2017, è stato esteso il novero delle modalità di pagamento per quanto riguarda le entrate spontaneamente riscosse.
In assenza di una definizione normativa, sono da considerarsi versamenti spontanei i pagamenti registrati alla scadenza naturale prevista dalla normativa o quelli in regime di ravvedimento operoso.

Restano, di conseguenza, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU