X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 23 settembre 2018

Fisco

Il regime di cassa allunga i termini per la detrazione

La detrazione IVA resta collegata al pagamento del corrispettivo

/ Luca BILANCINI e Emanuele GRECO

Venerdì, 12 gennaio 2018

Le novità in termini di registrazione delle fatture e detrazione dell’IVA apportate dal DL 50/2017 potrebbero avere effetti più “miti” in capo ai soggetti che adottano il regime dell’IVA per cassa, disciplinato dall’art. 32-bis del DL 22 giugno 2012 n. 83.

I soggetti passivi che hanno scelto di optare per tale regime, infatti, sono obbligati al versamento dell’IVA a debito nel momento in cui hanno incassato il corrispettivo (o, comunque, entro un anno dall’effettuazione dell’operazione), ma possono esercitare il diritto alla detrazione dell’imposta relativa ai beni e servizi acquistati soltanto a partire dal momento in cui avviene il pagamento dell’importo evidenziato in fattura. L’IVA diviene comunque detraibile decorso un anno

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU