X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 11 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

C’è ancora tempo fino a lunedì per inviare le domande per il voucher digitalizzazione

/ REDAZIONE

Venerdì, 9 febbraio 2018

Fino alle ore 17 del 12 febbraio 2018 sarà possibile inviare le domande per accedere al c.d. voucher digitalizzazione; il termine delle ore 17 del 9 febbraio, si legge nel comunicato del MISE, è stato infatti prorogato al fine di consentire alle imprese il completamento delle attività di predisposizione delle domande e l’invio delle stesse.

Nel corso della giornata del 9 febbraio, a causa dell’elevato numero di accessi, la piattaforma informatica ha, infatti, subìto alcuni rallentamenti con conseguenti difficoltà, da parte degli utenti.
Come risulta anche sul sito per la trasmissione della domanda (https://agevolazionidgiai.invitalia.it) il termine finale di presentazione, originariamente fissato il 9 febbraio, è stato quindi posticipato alle ore 17:00 del 12 febbraio 2018. In serata è stato pubblicato sul sito del MISE anche il decreto direttoriale 9 febbraio 2018, che appunto dispone il rinvio.

In ogni caso, precisa il MISE, in data 9 febbraio, la piattaforma ha acquisito regolarmente 12.000 domande che si aggiungono alle oltre 70.000 inviate dal 30 gennaio all’8 febbraio.

Si ricorda che il voucher è concesso alle micro, piccole e medie imprese per l’acquisto di hardware, software e servizi specialistici finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali e all’ammodernamento tecnologico.
Ogni impresa può beneficiare di un unico voucher fino a 10.000 euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

Durante il periodo di apertura dello sportello, possono essere trasmesse sia le domande compilate dal 15 al 29 gennaio, sia quelle compilate successivamente. Non è previsto un ordine cronologico per l’attribuzione del voucher; le domande di agevolazioni presentate nel suddetto periodo sono considerate come pervenute nello stesso momento.

Gli acquisti devono essere effettuati successivamente alla pubblicazione, sul sito del MISE, del provvedimento cumulativo di prenotazione del voucher. Tale provvedimento, contenente l’indicazione delle imprese e dell’importo dell’agevolazione prenotata, dovrà essere adottato, su base regionale, dal MISE entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello.

Le risorse disponibili sono pari a 100 milioni di euro. Qualora le risorse disponibili a livello regionale non siano sufficienti a coprire le richieste pervenute, il MISE procederà al riparto delle risorse in proporzione alle richieste delle imprese, senza alcuna priorità connessa al momento della presentazione della domanda.

TORNA SU